DEMENZA SENILE E ALZHEIMER
ALZHEIMER / DEMENZA SENILE:
CHE FARE?
PROGETTO
CAREGIVERS "MAI SOLI"

Dalle recenti ricerche emerge che chi si prende cura di una persona colpita dal morbo di Alzheimer o demenza senile, è ritenuto a rischio perché si espone a un forte  stress psico-fisico e rischia di bruciare molto presto le  energie-risorse fondamentali per una relazione di aiuto. Il familiare se supportato, sostenuto e orientato nella formazione e nell’ascolto può ridurre tali rischi e diventare un valido supporto per la persona con grave deterioramento cognitivo  e per l’intero nucleo familiare.  

Il percorso si articola in due fasi.

FASE I mira a formare/informare i familiari e badanti che sono costantemente a contatto con  persone con deterioramento cognitivo e spesso vivono la malattia con  un senso di isolamento e solitudine. 

FASE II attività specifica di stimolazione cognitiva per le persone con demenza senile o Alzheimer 

OBIETTIVI:
  • valutazione neuropsicologica 

  • Esercizi per una corretta stimolazione cognitiva 

  • Conoscere e migliorare le strategie per comunicare con il malato di Alzheimer 

  • Cosa deve fare un familiare o un badante che si prende cura di una persona con demenza senile

  • Quali risorse  attivare: conoscere le fasi della malattia. 

  • Come proteggersi  per non bruciare energie 

  • Come affrontare la solitudine conseguenza della  malattia 

CONTATTAMI

+39 3388067995

Via Benedetto Croce, 123 - Roma

Via Grazioli Lante, 15 - Roma

Per qualsiasi altra informazione contattami e ti risponderò entro 24 ore

2018 & copy creato da Luigi Giuseppe Lima